Home / Archivio / I Congresso Nazionale Aisdet: Equità, Universalità e Sostenibilità del SSN. Sanità digitale e Telemedicina

I Congresso Nazionale Aisdet: Equità, Universalità e Sostenibilità del SSN. Sanità digitale e Telemedicina

Il ruolo della Sanità digitale e della Telemedicina come leve strategiche per garantire l’accesso ai servizi della salute e all’appropriatezza del percorso di cura e alla presa in carico è ormai ineludibile.

Manca su questo, ancora, una programmazione concertata che riesca a tradursi effettivamente in una regia efficace del governo e dell’assistenza al cittadino.

Il tema di fondo del I Congresso nazionale AiSdeT (Associazione Italiana di Sanità Digitale e Telemedicina) – www.aisdet.it – prenderà avvio da questo punto di riflessione, configurandosi, lungo le due giornate, come ambiente di confronto concreto e propositivo tra tutti coloro che sono coinvolti nei processi di governance e di cura.

La complessità della rivoluzione digitale, in questo contesto, sta nella scommessa di saper riuscire ad integrare in modo organico e omogeneo il processo assistenziale e nella capacità che avranno gli attori sanitari di mettere in campo tutte le azioni utili e necessarie per favorire la condivisone, l’integrazione e il trasferimento continuo di informazioni e di dati.

Il I Congresso AiSDeT inizia, per l’appunto (giovedì 27 settembre) con una serie di interventi finalizzati a disegnare lo scenario entro cui andranno ad allocarsi le scelte future di governo di capire quali siano le criticità da superare in un confronto tra i diversi stakeholder istituzionali, industriali, regionali e nazionali.

“Vorremmo evitare che il confronto – dice Ottavio Di Cillo, Presidente AiSDeT e coordinatore del Comitato scientifico del Congresso – si trasformi in un semplice pour parler, ma intendiamo che seguano indicazioni precise e percorsi di indirizzo”.

I temi, che apriranno la giornata del 27 settembre, interesseranno gli scenari economici, l’empowerment del cittadino, le indicazioni per rivedere le linee guida della telemedicina in base ai bisogni emersi dalla loro edizione, alle modalità di come il nuovo codice degli appalti possa favorire la crescita e lo sviluppo del SSN, al dibattito tra direttori generali per avviare politiche di innovazione sostenute dalla sanità digitale congiuntamente ad una revisione dei modelli organizzativi e da un nuovo senso di responsabilità che faccia della presa in carico del cittadino/paziente un obiettivo reale e concreto.

La giornata del 27 si concluderà, di come nell’attuale contesto, sociale, economico, scientifico e tecnologico sta mutando la relazione di cura e quali nuovi paradigmi simbolici si profilano.
Ne parlerà Tom Boellstorff, Antropologo digitale tra i più stimati al mondo, docente alla UCIrvine University.
Il giorno successivo, venerdì 28 settembre, si aprirà sotto il segno del futuro e del rapporto sempre più sinergico e dinamico tra ricerca tecnologica avanzata e nuovi ambienti di cura e di assistenza. Toccherà a Roberto Cingolani, Direttore scientifico dell’Istituto Italiano di Tecnologia, raccontare della relazione sempre più stretta tra evoluzione tecnologica e evoluzione dei saperi.
La giornata procederà con un’indagine, condotta dal punto di vista clinico, dell’efficacia delle soluzioni di Sanità digitale e Telemedicina, nei percorsi di cura delle patologie più complesse.

Le giornate congressuali saranno precedute, il 26 settembre (mercoledì), da un incontro pomeridiano dedicato al tema del Codice di condotta in Sanità, a seguito dell’introduzione del GDPR, che AiSDeT condurrà insieme ai partner che aderiscono (HIMSS Italian Community).

“Il I Congresso nazionale AiSDeT – conclude Ottavio di Cillo – vuole anche essere un’occasione per fare il punto sullo stato di sviluppo digitale delle Aziende sanitarie del Sud Italia. In collaborazione con l’Osservatorio per l’innovazione digitale in sanità del Politecnico di Milano, AiSDeT promuove infatti il Premio per la migliore soluzione eHealth dedicata alla continuità assistenziale progettata dalle Aziende sanitarie del Sud Italia”.

Hanno concesso il Patrocinio: SIMFER (Società Italiana di Medicina Fisica e della Riabilitazione), SIMI (Società Italiana di Medicina Interna), FNOMCeO (Federazione Nazionale Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri) e HIMSS ITALIAN COMMUNITY
www.congressoaisdet2018.it

Controlla anche

premio eHealth

Premio e-Health. Concorso di ricerca o progetto sulla Sanità digitale

AiSDeT, SardegnaIT, Federfarma Cagliari e Rotary Club di Cagliari promuovono un premio per la migliore Tesi di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *