Roma 30.01.2018 – Sanità digitale. Dal commitment istituzionale e politico alla messa a sistema. Gli obiettivi dei prossimi anni – AISDET
Home / News / Roma 30.01.2018 – Sanità digitale. Dal commitment istituzionale e politico alla messa a sistema. Gli obiettivi dei prossimi anni

Roma 30.01.2018 – Sanità digitale. Dal commitment istituzionale e politico alla messa a sistema. Gli obiettivi dei prossimi anni

30 Gennaio 2018

Auditorium Ministero della Salute
“Cosimo Piccinno”
Lungotevere Ripa 1- Roma
ore 10.00/13.00

Scarica Programma

Sostenere lo sviluppo e la diffusione della Sanità digitale e della Telemedicina è di fatto un passaggio inderogabile per rispondere con efficacia alle sfide assistenziali.

E’ un motivo che da diversi anni viene continuamente ripetuto, ma la creazione di ambienti ed ecosistemi digitali, capaci di sostenere e accompagnare il processo di riorganizzazione dell’erogazione del sistema di cure, procede ancora a rilento, vittima di numerosi conflitti in corso d’opera, carenza di competenze necessarie per governare la programmazione e i processi, difficoltà a mettere in campo progettazioni di medio-lungo periodo coerenti con la domanda e i bisogni futuri.

E’ evidente che l’utilizzo di ICT nel settore sanitario è un prerequisito di funzionamento delle Aziende Sanitarie e non più un loro tratto distintivo, ma non si procede con la necessaria energia.

“Riorganizzare il servizio e la continuità assistenziale – dice l’On.le Davide Faraone, Sottosegretario Ministero della Salute – vuol dire creare processi integrati capaci di monitorare in ogni momento il cittadino/paziente nel suo percorso assistenziale.

Non è più possibile eludere gli aspetti di integrazione generati dalle piattaforme digitali: le uniche che consentono il trasferimento dell’informazione sul paziente (il dato clinico), il suo monitoraggio, anche a fini di prevenzione, e l’assistenza da remoto (Telemedicina).

In questo senso, all’interno del più ampio disegno di innovazione della P.A., molto è stato avviato in questi anni, per implementare e sostenere lo sviluppo della Sanità digitale: sto pensando alla realizzazione del FSE  in vista della realizzazione di un ecosistema sanitario integrato, che permetta la realizzazione dell’ospedale diffuso, il continuo controllo e feedback medico/paziente e l’assistenza e la pronta risposta ai bisogni del cittadino in mobilità e sempre più in empowerment”.

“Quello cui si è assistito negli anni scorsi – aggiunge Ottavio Di Cillo, Presidente AiSdeT – tra azioni normative e progettualità territoriali ha segnalato comunque la necessità di inserire, la Sanità digitale all’interno di una vision organica, sostenuta da un commitment deciso e pronto ad utilizzare le modalità innovative di sviluppo che gli strumenti normativi e di investimento possono oggi offrire.

E’ necessario agire per mettere in campo una riflessione appropriata sui modelli organizzativi dei processi di cura e assistenziali, promossi e stimolati dalle tecnologie ICT.

In questo senso – conclude Di Cillo – vogliamo, attraverso l’incontro organizzato in collaborazione con l’On.le Davide Faraone, Sottosegretario del Ministero della Salute, avviare con gli stakeholder un canale di collaborazione per sostenere le programmazioni di implementazione della Sanità digitale nel prossimo biennio”.

All’incontro interverranno: Michele Emiliano, Presidente della Regione Puglia e Luigi Benedetto Arru, Assessore Igiene e Sanità Regione Sardegna

Informazioni

segreteria@aisdet.itwww.aisdet.it

Controlla anche

cartella-clinica

Bologna 18.04.2018 – La promozione del Fascicolo Sanitario Elettronico per i cittadini

Si terrà a Bologna, il 18 aprile, all’interno della cornice di ExpoSanita, la tavola rotonda, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *