Perché una Associazione di Sanità digitale e Telemedicina – AISDET
Home / In Primo Piano / Perché una Associazione di Sanità digitale e Telemedicina

Perché una Associazione di Sanità digitale e Telemedicina

In Italia, nell’ultimo biennio, a seguito delle politiche governative di indirizzo (vedi P.A. digitale), delle iniziative europee (Programmi H2020), nonché dell’insistenza diffusa sulla sostenibilità del Servizio Sanitario, è aumentata l’attenzione nei confronti delle piattaforme e delle soluzioni di Sanità digitale e di Telemedicina.

Ne sono prova il proliferare di progetti sperimentali dal basso e la road map per la realizzazione del Fascicolo Sanitario Elettronico e dei PDTA informatizzati, unitamente a tematiche sensibili come quella della cybersecurity e della tutela dei dati personali.

L’innovazione digitale si intreccia, inoltre, con i processi di riorganizzazione dei percorsi assistenziali, verso la deospedalizzazione e il modello delle reti assistenziali di patologia, a fronte di uno scenario epidemiologico, quello del prossimo trentennio, che vedrà una crescita sensibile delle patologie croniche e della domanda di salute.

L’innovazione digitale offre, in questo contesto, la possibilità di fornire strumenti necessari a sostenere l’ingegnerizzazione dei processi di governo, sostenendo la sfida a che il Sistema Sanitario possa rimanere equo, sostenibile e universale.
Si tratta di un mutamento profondo, che inaugura nuove competenze per nuovi ambienti professionali, di cura e di servizio, e che coinvolge tutte le categorie professionali che in Sanità lavorano, a vario titolo, per l’erogazione e il mantenimento della qualità del bene salute come bene costituzionalmente tutelato.

E’ necessario condividere, trasferire, apprendere nuove conoscenze, collaborare con nuove figure professionali, prima distanti, costruire processi condivisi e collaborativi, co-progettare, rispondere a un cittadino/paziente sempre più autonomo e informato, inaugurare linee di governo e di sviluppo che siano integrate con gli scenari futuri e orientate al medio e lungo periodo, senza dimenticare che, a fronte del peso e del volume economico espresso dal Sistema Sanitario, scelte di minuto mantenimento e ancora succubi di ottiche di breve periodo, possono solo determinare una compressione della crescita e dell’innovazione e un deterioramento nella qualità del servizio erogato.

AiSDeT vuole essere, per questi motivi un network di professionisti e di competenze trasversali, che abitano in primo luogo i territori, veri protagonisti della trasformazione.
AiSDeT nasce all’interno della quotidiana esperienza di lavoro del mondo sanitario e tale vuole restare, aperta a tutte le collaborazioni e proposte che aiutino il Sistema Sanitario Nazionale a innovare processi di governo e di cura, sostenendone, ripetiamo, il valore universale, equo e di bene sociale collettivo.

Ottavio Di Cillo
Presidente AiSDeT
ottavio.dicillo@aisdet.it

Controlla anche

Accordo AiSDeT-SISMEL per l’analisi del rischio legale in Telemedicina

E’ stato siglato l’Accordo di protocollo tra AiSDeT e SISMEL (Sindacato degli Specialisti in Medicina …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *